Il Veneto: 3000 anni di storia - cronologia/riassunto

IL VENETO: 3000 ANNI DI STORIA

riassunto cronologico della storia del Veneto

 

1 - Protostoria e Storia Antica

IX-VIII A.c.

Il Veneto è abitato dai Veneti, popolo di probabile origine orientale: dalla Polonia, Germania, Anatolia fino alla Grecia.

III A.c. 

Comincia l’integrazione dei Veneti con i Romani.

II A.c. 

Fondazione della colonia romana di Aquileia, fuori dal territorio abitato dai Veneti, che comporta un rafforzamento della collaborazione tra Veneti e Romani.

I A.c. 

I Veneti ottengono la piena cittadinanza Romana

II d.c.

Prime invasioni barbariche: i Quadi e i Marcomanni saccheggiano Oderzo.

 

2.1 - Storia Medievale   - Alto Medioevo

 

 

V

452 gli Unni di Attila calano in Italia distruggendo le città di Aquileia, Altino, Padova e Concordia Sagittaria.  

476 finisce l’Impero Romano d’Occidente per mano di Odoacre che depone l’imperatore romano.

493 gli Ostrogoti con Teodorico (che uccide Odoacre) fondano il loro regno sul Veneto e sull’Italia.

 

VI

555 l'invasione delle armate Bizantine chiude la dominazione Gota.

568 invasione dei Longobardi e fondazione del loro regno (le zone costiere invece rimangono sotto il controllo bizantino).

 

VII

697 nasce il Ducato di Venezia (con capitale a Eracliana - attuale Eraclea) che è parte dell’Esarcato d’Italia (una circoscrizione amministrativa dell'Impero bizantino comprendente i territori bizantini d'Italia). Primo Doge di Venezia è Paulincio o Pauluccio Anafesto.

VIII

Caduta del regno Longobardo a seguito della conquista di Carlo Magno che nell’anno 800 viene incoronato imperatore del Sacro Romano Impero.

 

IX

811 indipendenza del Ducato di Venezia, una federazione di centri costieri da Grado a Loreo, nota come Dogado.

812 Con il trattato di Aquisgrana, il Sacro Romano Impero riconosce e conferma la sovranità bizantina sulla Venezia Marittima.

812 Rialto diviene capitale del Dogado in sostituzione di Malamocco.

 

 

 

X

L’invasione degli Ungari del 900 e i problemi dinastici in seno all’impero dei Franchi, creano un vuoto di potere e un periodo di instabilità nel Veneto, finché nel 962 Ottone I di Sassonia ristabilisce l’autorità imperiale, aggregando vasti territori dell’Italia nord-orientale, che formano la Marca Di Verona.

Per rafforzare i legami tra la Marca Veronese e Germania prendono piede diverse dinastie feudali di origine Germanica: Estensi, Ezzelini da Romano, Caminesi, Carraresi, della Scala.

Dalla fine del secolo Venezia inizia la sua espansione marittima nell’Adriatico e nell’Oriente.

 


2.2 - Storia Medievale   - Basso Medioevo

 

XI

1027 si stacca dalla Marca di Verona la diocesi di Trento.

1077 si stacca dalla Marca di Verona il Friuli che passa sotto il principato di Aquileia, sotto l’autorità dei Patriarchi di Aquileia.

 

XII

All’inizio del secolo cominciano ad emergere i liberi comuni (Verona, Vicenza, Padova,Treviso) con il relativo indebolimento del sistema feudale e l’allentamento del controllo degli imperatori tedeschi.

 

 

XIII

All’inizio del secolo i liberi comuni si trasformano progressivamente in potenti signorie, spesso in lotta tra loro:

Ezzelino da Romano, che dopo aver conquistato gran parte del territorio veneto e parte della Lombardia, viene sconfitto nel 1259.

Treviso cade in mano ai Da Camino e nel 1262 i Signori della Scala conquistano Verona e molti altri territori, divenendo un potente stato che arriva fino a Lucca. Durante tutto il secolo si afferma il dominio di Venezia nel Mediterraneo Orientale.

 

XIV

Venezia comincia la sua espansione in terraferma. La gelosia delle signorie vicine, coalizzate contro Venezia, provocano la Guerra di Chioggia (1379-1381) che vede Venezia vittoriosa solo per mare contro i Genovesi e la perdita di molti territori in terraferma. La successiva reazione di Venezia, decisa a riconquistare le proprie posizioni, provocano lunghi periodi di guerra.

 

XV

Nel 1404-1405 le città Venete passano progressivamente in mano alla Repubblica di Venezia, ricomponendo l’unità del Veneto.

Nel corso del secolo anche altri territori passano sotto Venezia: da Brescia, Bergamo e Crema fino al Cadore, al Friuli e al Polesine e Ferrara.

1453 cade l’impero romano d’Oriente con la conquista di Costantinopoli da parte degli ottomani.

 

3 - Storia Moderna

 

XVI

La potenza di Venezia suscita le invidie di tutti gli altri stati confinanti che si uniscono nella Lega di Cambrai che dichiara guerra a Venezia.

Nel 1509 Venezia subisce una pesante sconfitta. Riorganizzatasi, sia militarmente che diplomaticamente, nel 1515 ottiene una grande vittoria che le permette di riconquistare quasi tutti i suoi precedenti territori.

XVII-

XVIII

La pace seguita alle guerre contro la Lega di Cambrai, permette un lungo periodo di prosperità, fino al 1797 quando Napoleone conquista tutto il Veneto decretando la fine della Serenissima Repubblica di Venezia.

 

4 - Storia Contemporanea

 

XIX

Caduto Napoleone nel 1814 si costituisce il Regno Lombardo Veneto sotto il dominio Austriaco.

Nel 1866 tutto il Veneto passa sotto il Regno d’Italia, dopo un plebiscito.

XX

Il 2 giugno 1946 un referendum sancisce la fine della monarchia e la nascita della Repubblica Italiana.

Meteo

Il Meteo in Veneto per tutta la settimana

veneto2